Come scegliere un’auto economica?

Come scegliere un’auto economica?

Al momento di acquistare una nuova auto la scelta è tutt’altro che facile. Tanti dubbi e necessità affollano il nostro panorama di ipotesi. Come possiamo scegliere un’auto economica senza pentirci, sul lungo termine, della scelta fatta?

Prima di offrirvi qualche indicazione vi segnaliamo questo articolo sulle auto economiche presenti nel mercato dell’usato, sicuri che saprà interessarvi.

Il valore di mercato

Iniziamo con la caratteristica base, da cui effettivamente parte ogni nostro ragionamento: il prezzo dell’auto. Tale prezzo ha un’ampia variazione tra mercato dell’usato e mercato del nuovo.

Visto che stiamo parlando di auto economiche, è giusto dedicarci al mercato dell’usato, tralasciando il mercato del nuovo.

Nel mercato dell’usato bisogna fare molta attenzione al reale valore dell’auto. Di cosa stiamo parlando?

Un’auto perde o mantiene valore in base non solo agli anni di circolazione, ma anche in relazione al chilometraggio. Si tratta di un valore che non possiamo tralasciare: un’auto con pochi anni ma moltissimi chilometri è meno appetibile di un’auto che sia in strada da più tempo ma con una minore circolazione.

L’usura può dipendere molto più dall’uso che dal semplice passare del tempo, e ciò influisce in maniera fondamentale sul valore stesso dell’auto.

In rete trovate molti portali dedicati alla valutazione delle auto, dove potete farvi una idea di quale sia l’effettivo prezzo di un determinato modello nel mercato dell’usato.

Il risparmio sul lungo periodo

Il valore dell’auto è un parametro che ci aiuta a distinguere i vari modelli in base alla spesa iniziale, al momento dell’acquisto.

Esistono altre caratteristiche da tenere in considerazione, che fanno riferimento a eventuali altre spese sul lungo periodo.

Un esempio è rappresentato dall’alimentazione dell’auto. Il carburante ha un suo costo, e sia il costo del carburante, sia il consumo dell’auto, concorrono a darci l’idea di un’auto che possa essere davvero economica.

Cosa potremmo trovare sul mercato, oltre ai classici motori benzina o diesel?

Le auto con alimentazione ibrida benzina/GPL sono molto richieste, grazie al risparmio che un impianto GPL può portare nel corso del tempo. Questo stesso impianto ha un suo costo, e acquistare un’auto con l’impianto già installato può darci degli ottimi vantaggi sul lungo periodo.

Un’auto con questo impianto potrebbe costarci di più, ma farci risparmiare sia se decidessimo di installarlo successivamente, sia nel consumo della nostra mobilità.

A proposito di auto ibride, anche le auto con alimentazione benzina e elettrica possono essere trovate sul mercato.

Il consiglio in questo caso è non lasciare che un prezzo basso vi renda poco lucidi: la tecnologia sta facendo passi da gigante e un’auto di questo tipo, con alcuni anni alle spalle, potrebbe risultare obsoleta.

Più servizi, minor spesa

Chiudiamo questo nostro articolo con un dettaglio spesso sottovalutato: i servizi annessi all’acquisto. Cosa si intende?

Spesso, grazie anche alla rete, si finisce per puntare direttamente alla compravendita tra privati. La realtà è che esistono molti concessionari e rivenditori pronti a offrire forme di usato garantito.

Una compravendita di auto tra privati finisce spesso per avere un costo inferiore a quello dei concessionari, giustificabile soprattutto dal non essere una professione per chi vende.

Eppure l’eventuale costo più alto di un concessionario può portare con sé degli importanti vantaggi, come controlli prima della vendita e la garanzia legale per la nostra prossima auto.

Proprio la garanzia può rappresentare un forte valore aggiunto, in grado di donarci una grande serenità nella nostra esperienza di guida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto