I benefici della sauna finlandese, perchè fa bene sudare.

I benefici della sauna finlandese, perchè fa bene sudare.

Il sudore non sempre è visto in modo positivo. Chi ha fatto e fa attività fisica (e non solo) sa che talvolta la sensazione del sudore addosso non è una delle più piacevoli e a volte anche ricordarne gli odori non fa che peggiorare la visione che si ha di questo fenomeno fisiologico. Eppure il sudore è indispensabile alla salute del nostro corpo e la sauna di natura finlandese, ad esempio, permette un’ampia sudorazione. Vediamo quindi tutti i benefici sia del sudore che della sauna.

Perché fa bene sudare?

Il nostro corpo è come una macchina: sa cosa deve fare in determinate situazioni per mantenerci in vita e in salute. Anche il sudore è una delle sue armi quando c’è bisogno di espellere le tossine che, giornalmente, accumuliamo nel nostro corpo senza saperlo. Queste possono essere date dall’inquinamento, dallo stress e dalle sostanze dannose presenti nei cibi che ingeriamo e che magari stentano a smaltirsi o hanno bisogno di tempo per farlo, grazie all’azione del fegato e dei reni. Le tossine che abbiamo nel nostro corpo (e purtroppo è impossibile esserne completamente privi) sono molto varie: urea, acido urico, ammoniaca, acido lattico e anche metalli come mercurio, piombo, rame e zinco. Una volta consapevoli di queste “presenze“, ci viene spontanea la domanda “come liberarcene?”
Per questo la traspirazione corporea improvvisamente diventa nostra amica.

Oltre a smaltire le tossine il sudore regola la temperatura corporea. Infatti, quando il corpo sta raggiungendo valori troppo elevati, per abbassarli, attiva le ghiandole sudoripare che ci permettono di sudare. Tutti sappiamo che il sudore è importante quando abbiamo la febbre!

Ma non finisce qui. Il sudore è l’alleato migliore di una pelle sana e bella, ma soprattutto pulita. Il sudore è quindi un mezzo potente sia per la salute che per la bellezza, perciò non va trascurata la sua importanza.

I benefici delle saune finlandesi

Una vita sedentaria, fatta di poco movimento e sport, di certo non permette a un individuo di sudare molto. Per purificarsi dalle scorie e rilassare il corpo grazie alla sudorazione, la carta vincente potrebbe essere proprio una sauna finlandese, creata appositamente allo scopo di sudare e al tempo stesso regalare una sensazione di rilassamento e benessere.

Come spezzonisauna.it fa notare, la sauna è una buona abitudine che, svolta una volta alla settimana per circa quindici minuti (ma la frequenza e i tempi possono variare a seconda dei bisogni) aiuta a disintossicarsi e a tenere la pelle sempre elastica oltre a farci scaricare la tensione che abbiamo in corpo, soprattutto dopo una lunga e stancante giornata. La cabina della sauna, infatti, raggiunge temperature molto alte, tra gli 80 e i 100 gradi e allo stesso tempo l’ambiente è secco (l’umidità raggiunta è solo del 10 o 20%).

In quindici minuti di seduta in una sauna, infatti, si riesce ad espellere fino a un litro di sudore. Se il fegato e i reni eliminano con fatica determinate scorie e impiegano, diciamo, ventiquattr’ore, una sauna in un’ora ottiene lo stesso effetto, oltre ad essere rilassante di per sé. Perciò può essere importantissima per la salute soprattutto per chi si muove poco e di conseguenza non suda.

Come funziona il sudore?

Ormai abbiamo detto perché sudare è importante e che la sauna finlandese è uno dei modi migliori per stimolare una sudorazione benefica. Ma, in generale, come funziona il sudore? Ovvero, come sudiamo?

Se la temperatura corporea sale (per diverse cause, tra cui magari una seduta in sauna) i vasi sanguigni allargano il loro diametro, favorendo la circolazione del sangue. Quando il sangue in movimento inizia a raggiungere la superficie della pelle, le ghiandole sudoripare presenti su questa superficie vengono stimolate dal sistema nervoso e di conseguenza iniziamo a sudare. Le ghiandole non sono tutte uguali. Quelle che reagiscono all’aumento della temperatura del corpo sono chiamate eccrine e sono quelle che si attivano quando facciamo attività fisica, quando abbiamo la febbre, e quando siamo in sauna. Altre ghiandole, poste per esempio sui palmi delle mani, sotto le ascelle e nella zona pubica, contribuiscono alla sudorazione ma tramite stimoli di tipo emozionale.

Da notare il fatto che i vasi sanguigni dilatati sono anche la causa di un rilassamento maggiore. Infatti, quando siamo contriti e stressati, i vasi sanguigni sono generalmente ristretti e contratti.

Piccoli accorgimenti per una corretta sudorazione

Quando si entra in sauna, bisogna farlo dopo essersi idratati per bene, magari con una buona quantità di acqua o una tisana. Poi, anche una volta usciti, bisogna bere di nuovo abbondantemente. Mentre si fa sport, si beve dopo l’attività fisica e non durante, esattamente come dovrebbe essere in una sauna finlandese. Questo ha un suo perché. Il corpo ha un meccanismo che trattiene i liquidi necessari, quindi, quando si suda, non li espelle tutti. Ma se si beve a intervalli durante la sudorazione dell’attività fisica, il meccanismo potrebbe essere confuso dall’entrata di liquidi e potrebbe espellere quelli che in realtà ci servono. Ricorda questo particolare per godere a pieno dei benefici della sauna.

Conclusione

Insomma, sudare non è poi una cosa così negativa! E se non fai sport, una sauna ogni tanto è la soluzione giusta per te. Se non hai un centro benessere nelle vicinanze, puoi sempre pensare ad una sauna artigianale su misura da installare nella tua abitazione, per avere tutti i comfort a portata di mano. Le saune su misura sono facilmente adattabili a diversi spazi, per cui un angolo adatto per la tua casa si può sempre trovare. Sarà come avere un piccolo centro benessere senza spostarsi, che permetterà al tuo corpo di liberarsi dalle tossine che altrimenti rimarrebbero in circolo causando tensione e un ambiente sfavorevole all’organismo, causa di stanchezza, dolori articolari e difficoltà di digestione. E se la parte salutare non ti interessa particolarmente, ricorda che il beneficio di una seduta in sauna permette anche in un gran effetto di rilassamento, insomma, un momento per te stesso che ti permette di recuperare le energie perse durante la giornata.

Torna in alto