Chi è il mangaka e cosa fa

Chi è il mangaka e cosa fa

Il mangaka è un termine tipico giapponese, il cui suffisso -ka indica letteralmente che di mestiere fa: pertanto è una persona che disegna i manga.
Molte persone disegnano per divertimento oppure a scopi professionali e vi sono differenti tipologie d’arte che, una volta imparate, possono essere ulteriormente studiate e apprese per poi utilizzarle in ambito lavorativo.
Il mangaka è una persona che per lavoro crea trame e le sviluppa mediante i manga, e sono anche riconducibili ai lavori qui presenti in Italia, quali vignettista, fumettista e colorista.
Il disegnatore può anche iniziare da autodidatta, ossia leggendo dei manga e cercando di ricopiarne i disegni, oppure sfogare la sua creatività e originalità dando luogo a nuove storie con uno stile tutto suo e appreso tramite delle tecniche di disegno.

Come si diventa mangaka?

Un mangaka professionale è un esperto nel settore avente un suo stile, in grado di creare una trama e saperla sviluppare nei minimi dettagli. E’ possibile diventare mangaka presso l’accademia manga o una scuola manga generale. Ve ne sono infatti molteplici non solo fisicamente ma anche in vari siti web.
In Giappone si diventa ufficialmente mangaka una volta pubblicato un primo lavoro e una volta che vi è un lavoro ancora in corso, ma qualsiasi esperto deve prima studiare e apprendere tutte le varie tecniche prima ancora della pubblicazione.
Tali tecniche possono anche essere apprese da autodidatta, ma ciò potrebbe essere molto complicato. Infatti la supervisione e l’aiuto costante da parte di esperti di scuola di manga può essere ottima per chi desidera una formazione autentica e salda, finalizzata a trovare una professione nel campo.
E’ fondamentale per un mangaka, sia esperto sia ancora frequentante della manga school, apprendere il proprio stile e sapersi confrontare con gli altri, così da poter vedere altri lavori oltre al suo e aprire ulteriormente la mente a nuove possibilità e scenari creativi.
Nel corso dell’ultimo decennio il mondo dei manga e dei fumetti ha iniziato ancor più a crescere, pertanto è possibile trovare con impegno e dedizione una professione in questo campo.
Se si desidera scegliere una scuola manga è possibile affidarsi alla famosa Lucca Manga School.

Quali sono gli sbocchi professionali di un mangaka e consigli

Se si è un mangaka esperto e si desidera lavorare all’interno del settore è possibile rivolgersi all’editoria, così da poter pubblicare la prima storia e iniziare quindi la propria carriera. E’ però fondamentale non incentrarsi esclusivamente sull’editoria ma osservare anche ulteriori campi, come la pubblicità, il packaging o i videogiochi.
Se si nota in ciascuno di questi vi sono delle mani esperte ricollegabili ai disegni, e se si è un esperto a propria volta è possibile utilizzare le tecniche apprese per poter lavorare anche in tali settori.
Un ulteriore consiglio consiste nell’allenarsi costantemente, anche dopo aver frequentato l’accademia o aver trovato un lavoro nel settore dei fumetti e manga. Il disegno infatti richiede tecniche e aggiornamenti costanti, e si può rischiare di perdere la mano se non si disegna per molto tempo: ciò non può essere ammissibile per qualcuno che intende lavorare come mangaka.
Si consiglia quindi di disegnare quotidianamente per diverse ore, perfezionando ulteriormente le proprie tecniche e stimolando la propria creatività per nuove storie o dettagli.
Se si desidera avere una formazione ancor più professionale e tipica giapponese è possibile seguire un percorso direttamente all’interno del paese, se ciò è possibile. Per fare questo bisogna anche imparare la lingua e ci si può aiutare mediante apposite applicazioni.

Torna in alto