Cos’è e di cosa si occupa un Operatore Socio Sanitario (OSS)

Cos’è e di cosa si occupa un Operatore Socio Sanitario (OSS)

Ruoli e mansioni di un Operatore Socio Sanitario

L’Operatore Socio Sanitario è una delle figure più richieste sia nel settore pubblico che in quello privato dato il crescente invecchiamento della popolazione nella nostra società. Prima di svolgere il suo mestiere deve aver frequentato Corsi OSS a Roma presso strutture abilitate come https://www.corsi-oss-roma.it/, a rilasciare un Attestato di qualifica conseguito al termine di una specifica formazione professionale. Le sue opportunità di lavoro variano a seconda del profilo dei pazienti dei quali si prende cura. Per esempio, un OSS può prestare servizio in un centro sanitario, può provvedere alle cure primarie, allo stesso tempo può anche frequentare unità sanitarie speciali o essere un assistente pediatrico. Fornisce cure preventive, si occupa della assistenza di base delle persone anziane, dei malati e dei soggetti con mobilità ridotta. Svolge una professione volta a garantire il benessere del paziente, lo aiuta a preservare e a ritrovare la sua autonomia e a mantenere posture corrette. Le sue attività quotidiane sono quelle di mettere il malato in condizione di potersi alzare, lavare, vestire e camminare. È responsabile della pulizia dell’ambiente del soggetto che gli è stato affidato e deve rispettare regole igieniche molto rigide.

Dove lavora un Operatore Socio Sanitario

È una figura richiesta principalmente negli ospedali, nei centri sanitari comunali o associativi. Il suo supporto psicologico è molto importante. Presta attenzione a qualsiasi cambiamento delle condizioni del degente e trasmette le sue osservazioni all’equipe di medici e infermieri che lo tiene in cura. A seconda del luogo di pratica (ospedale o istituto sanitario, sociale o medico-sociale) e della natura del farmaco (dose e modalità di somministrazione), l’Operatore Socio Sanitario è autorizzato o meno a distribuire i farmaci, sotto la supervisione dell’infermiere, ma è dispensato da azioni di competenza medico-infermieristica. Alcune delle funzioni più comuni che ha un OSS è trasferire i pazienti in altre strutture sanitarie, mantenere pulito il materiale sanitario, supportare i medici e gli infermieri e preparare i dispositivi per eseguire la diagnosi in aree come la radiologia. È addetto al trasporto di materiale biologico, sanitario e dei campioni dei prelievi di sangue.

Come si diventa Operatore Socio Sanitario

Per diventare Operatore Socio-Sanitario (OSS) bisogna aver frequentato un Corso OSS a Roma riconosciuto in tutta Italia e nell’Unione Europea.Per essere ammessi alla Scuola bisogna aver raggiunto la maggiore età, essere in possesso di un Diploma di scuola secondaria di primo grado (scuola media) e un Titolo di studio di scuola superiore. I cittadini stranieri devono avere un regolare permesso di soggiorno valido per tutta la durata del corso e conoscere la lingua italiana a livello B1 come recitano le normative europee. Nel caso in cui il candidato non dispone di un documento che dimostra il livello di conoscenza linguistica dovrà fare obbligatoriamente degli accertamenti in sede di selezione. La formazione comprende in totale 1012 ore.

Di queste, una parte è destinata all’attività teorica con lezioni che saranno svolte in aula e l’altra sarà dedicata alla pratica cioè al tirocinio curriculare in strutture sanitarie, socioassistenziali, residenziali o semi-residenziali. I candidati sono obbligati a frequentare i corsi di formazione. Il numero di ore di assenza deve essere al massimo il 10% delle ore totali del corso. Gli allievi saranno ammessi all’esame finale se avranno partecipato al 90% del percorso teorico e pratico e se il collegio dei docenti e formatori avrà espresso un parere favorevole e documentato. L’esame finale prevede una prova scritta a risposta multipla, un test di pratica e un colloquio con gli insegnanti del corso. In caso di esito positivo della prova d’esame al candidato sarà rilasciato un attestato di Qualifica Operatore socio-sanitario.

Torna in alto