Anche per i piccoli prestiti può essere necessario il garante? Tutte le info

Anche per i piccoli prestiti può essere necessario il garante? Tutte le info

Riuscire ad ottenere un finanziamento, ma anche semplicemente richiederlo, talvolta potrebbe essere molto complesso e richiedere del tempo. Bisogna infatti rispondere a dei rigidi requisiti di richiesta, senza i quali non è possibile riuscire ad accedere al credito. Per accedere ad un finanziamento bisogna infatti presentare diversi documenti che attestano il nostro reddito. Talvolta la nostra busta paga potrebbe non essere sufficiente per riuscire ad ottenere un finanziamento e siamo quindi costretti a presentare delle garanzie di tipo alternativo.

Queste garanzie hanno lo scopo di assicurare la banca riguardo il rimborso regolare delle rate mensili del piano di rimborso di un prestito. Bisogna essere certi di garantire alla banca di poter avere la possibilità economica di provvedere alla restituzione del denaro ottenuto e di sostenere così il versamento di ogni singola rata mensile.

Impossibile accedere a un prestito senza garanzie

Se quando facciamo richiesta di un finanziamento le nostre garanzie economiche non vengono considerate sufficienti per poter accedere a un prestito, spesso dobbiamo optare per delle strade alternative, tra cui richiedere l’intervento di un garante. Se infatti i nostri documenti di reddito non dovessero risultare idonei per poter accedere al finanziamento, è possibile chiedere aiuto a un terzo soggetto che ci possa fare da garante. Il garante è colui che garantisce per noi il rimborso puntuale del debito contratto con una banca o con una finanziaria.

La figura del garante è di fondamentale importanza per assicurare all’istituto di credito l’idoneità del richiedente nella ricezione di un finanziamento. Il garante offre una buona sicurezza alla banca che in questo modo può godere di tutte le certezze di ricevere indietro i soldi. Fare da garante per qualcuno vuol dire assumersi almeno in parte la responsabilità di garantire per il richiedente, ovvero di provvedere ad un rimborso puntuale di tutte le rate mensili del finanziamento, dato che fare da garanti comporta doveri e obblighi. Se il debitore del prestito non fosse in grado di risanare il debito, allora la banca può fare affidamento sul garante, il quale deve ripagare la rata mensile su cui il debitore è risultato insolvente.

Il garante nei piccoli prestiti

Talvolta, la necessità di un garante è evidente soprattutto quando ci troviamo a chiedere degli importi abbastanza elevati, mentre per i piccoli prestiti solitamente, essendo previsti pochi requisiti economici e reddituali, l’accesso al credito risulta più semplificato. Eppure, talvolta a seconda della nostra disponibilità economica, anche nei piccoli prestiti il garante viene chiamato in causa e si configura come una figura che ricopre un ruolo importante per permetterci l’accesso al credito. Naturalmente, il garante non deve risultare cattivo pagatore e non deve avere dei protesti a carico. Inoltre, deve presentare anche tutti i suoi documenti di reddito.

Il suo reddito mensile deve essere abbastanza alto da permettere un pagamento agevole della rata mensile del finanziamento in caso di inadempienza economica da parte del debitore principale. Un lavoratore con contratto precario oppure un disoccupato naturalmente non può fungere da garante per un finanziamento, tanto che spesso possono fare da garanti anche loro che hanno un contratto di lavoro a tempo indeterminato e che godono di una buona indipendenza economica.

Quando è necessaria la figura del garante

Ci sono alcune situazioni in cui la figura del garante non solo è consigliata, ma diventa addirittura indispensabile per poter accedere ad un finanziamento. Di solito, il garante serve nel momento in cui il richiedente di un prestito non risponde ai requisiti per ottenere il prestito stesso. È utile ad esempio se il richiedente non dispone di tutta la documentazione di reddito necessaria per accedere ad un finanziamento oppure se il suo reddito non è considerato sufficientemente alto.

Il garante inoltre è necessario quando il richiedente non dispone di una busta paga oppure questa non è considerata idonea, ma anche se risulta protestato o cattivo pagatore. Spesso nemmeno i pensionati possono fungere da garanti, così come coloro che hanno un lavoro precario o un reddito insufficiente per ricoprire la rata del prestito.

Torna in alto